CABER Magazine

IMG_2694.jpg

Nella campagna bolognese, a poca distanza dallo stabilimento principale di Caber, precisamente in via del Bordone, si trova un insediamento colonico immerso nella natura in cui ha sede la Comunita’ Educativa Il Piccolo Principe.

Tutto ciò che ruota intorno a questa Onlus, creata nel giugno del 1996 da Angela Lodi e suo figlio Furio, parla d’amore.

Il Piccolo Principe nacque grazie all’amore che lega naturalmente una mamma al proprio figlio. Conoscendo l’epilogo che una malattia avrebbe riservato alla sua breve esistenza, Furio e sua madre  decisero di creare una Comunità Educativa per minori per dare continuità a quella dedizione alla vita e al prossimo da sempre inculcati in loro.

Sin dagli inizi la Comunità fu sostenuta da volontari e, in seguito, a partire dagli anni 2000 anche da educatori professionisti.  Angela accolse i primi minori affidati dagli assistenti sociali: bambini allontanati da famiglie disfunzionali e problematiche dei quali lei si prese cura con l’unica ricetta che conosceva, fatta di Amore e pazienza, proprio come una vera mamma.

Questi bambini sono poi cresciuti, divenendo piccoli adulti e grandi elementi di un nucleo familiare fatto di tanti volti e tante sfumature. Nei momenti di necessità, avendo imparato la lezione dell’Amore, lo hanno saputo restituire agli elementi più fragili e bisognosi: occuparsi dei più piccoli, come rincalzare loro le coperte e dare loro la buonanotte, preparare loro da mangiare ed occuparsi delle loro necessità, sono alcuni dei gesti che hanno riempito il cuore di Angela durante questa magnifica esperienza.

Così straordinaria da farle confessare di non essere stata colei che ha dato, ma colei che ha ricevuto: amore, insegnamenti, conoscenza, esperienze di tanti piccoli esseri umani di etnie e culture diverse ma di uguale sorte, si sono intrecciate e fuse insieme negli anni trascorsi sotto lo stesso tetto, convivendo attraverso le difficoltà, in grande armonia. Uno dei più bei Natali trascorsi alla Comunità è stato quello in cui tutte le famiglie dei bimbi affidati si sono ritrovati a cucinare insieme, ciascuno il proprio piatto di origine: cous cous, tortellini, lasagne, riso saltato, carne in umido tutti sulla stessa tavola, condivisa da persone di religioni ed etnia diverse. Quel Natale, Angela ancora lo ricorda con gioia.

Oggi, pur continuando a vivere all’interno della Comunita’ coi ragazzi, Angela ha deciso di passare il testimone della Presidenza ad Andrea Torreggiani: insieme a lui, Nadia Galeazzi in qualità di Vicepresidente e la Consigliera Silvia Righi, animano l’Associazione oltre una ventina di volontari e dieci educatori coordinati dalla Dott.sa Claudia Spirito. Una piccola grande squadra per supportare al meglio i 13 piccoli ospiti della Comunità, aperta 365 giorni all’anno (e che potete visitare e vedere coi vostri occhi).

Nell’incipit del libro che Angela Lodi ha scritto sulla propria vita – edito quest’anno da Pendragon - c’è una dichiarazione al sentimento più potente del mondo, che recita così: la vita va amata nel bene e nel male. Quando vedi il buio e lo superi e poi continui il tuo cammino, allora questo è Amore. Per questo io dico che l’Amore vince e vincerà sempre.

Proprio come nel racconto del Piccolo Principe di Saint Exupery, da cui l’associazione prende il nome: le migliori scelte nella vita, sono quelle fatte col cuore.

Volete conscere i progetti de Il Piccolo Principe o volete contribuire a questa magnifica iniziativa?
Visitate il loro sito www.onlusilpiccoloprincipe.it e troverete tante informazioni!

CABER

Social Media