CABER Magazine

sale-fino-o-grosso.jpg

Il sale serve per dare sapore alle pietanze o amplificare il gusto di alcune ricette o alimenti. In alcune ricette il più consigliato è quello fine, mentre per altre è il sale grosso. In cosa differiscono i due, oltre che per la grandezza dei loro cristalli e per il loro utilizzo? Scopriamo tutte le differenze tra i due prodotti. 

Sale fino e sale grosso: tutte le differenze.

Il sale fino:

  • Si scioglie più facilmente in acqua e penetra più facilmente nel cibo.
  • Regala più sapidità occupando un volume minore. Nel salare l’acqua per la pasta, nel caso in cui tu sia abituato con il sale grosso e ti capiti di usare quello fino, ricorda di metterne meno per avere lo stesso risultato!

Il sale grosso:

  • Subisce meno lavorazioni, e di conseguenza ha un costo minore rispetto al sale fino.
  • È ottimo per la preparazione delle salamoie.
  • Si scioglie più lentamente rispetto al sale fino, ma ha la stessa composizione chimica NaCl, ed è quindi ottimo per salare l’acqua per la pasta.
sale fino e sale grosso a confronto
  • È indicato per la cottura in forno, nel caso in cui si scelga la tecnica della crosta di sale: i suoi cristalli più grossi si sciolgono ad alte temperature e creano vapori più profumati rispetto a quelli del sale fino.
  • È comodo per la salagione e la conservazione sotto sale, poiché penetra nei cibi più lentamente e quindi disidrata gli alimenti in maniera costante e distribuita nel tempo. Inoltre, per occupare un certo volume di spazio, ne è necessario meno rispetto alla quantità che servirebbe di sale fino per occupare lo stesso volume.

Oltre al sale fino e al sale grosso, il sale si presenta anche sotto altre forme, come ad esempio:

  • Il sale liquido: altro non è che sale sciolto in acqua, e solitamente viene utilizzato per la preparazione di impasti in cui sia richiesto lo scioglimento completo del sale, oppure può essere utile in diete povere di sodio, in sostituzione del sale fino. Il sale liquido può essere preparato anche in casa, con un mix di acqua calda e sale, e spruzzato tramite un contenitore dotato di nebulizzatore.
  • I fiocchi di sale: sono cristalli di sale pregiati dalla forma piramidale, con un volume e una superficie maggiori rispetto a quelli del sale grosso. Sono molto saporiti e aderiscono bene a diverse superfici. Si possono vedere, ad esempio, sulla superficie delle focacce.

CABER

English

Social Media